Camino a Bioetanolo | Cos'è e come funziona

In: Ispirazioni e Tendenze In data: lunedì, luglio 15, 2019 Colpire: 81

Da sempre il camino ha giocato un ruolo da protagonista nelle case, quel luogo della casa dove riunire la famiglia, attorno al quale scaldarsi in un atmosfera accogliente, tra lo scoppiettio della legna e l’odore che si diffonde, tra fiamme che ardono e illuminano l’ambiente. 

La sua funzione nel tempo non è cambiata, ma esistono oggi molte alternative al classico camino a legna. Con l'avvento delle nuove tecnologie e lo studio di nuovi materiali, è oggi possibile avere lo stesso effetto in qualsiasi ambiente della casa, grazie ai camini a bioetanolo, ecologici, facili da utilizzare ed installare.

In questo articolo, Italian Design Outlet vuole spiegarti cosa sono i camini a bioetanolo, come funzionano, come si alimentano, quanto costano e quali sono i loro principali vantaggi. 

Cos'è e come funziona il camino a bioetanolo

A differenza del più comune camino a legna, il caminetto a bioetanolo non richiede opere murarie invasive nè collegamenti ellettrici esterni, l'installazione è particolarmente semplice, non sono necessarie canne fumarie e occupa poco spazio. Non dovrai preoccuparti dei fumi, della cenere, dell’approvvigionamento della legna. Sono facili da usare e da mantenere accesi: non ci sono ceppi da utilizzare né cenere da pulire, né il timore di braci che possano cadere all’esterno del camino. 

Un camino a bioetanolo, altro non è che un piccolo caminetto chiuso che presenta un contenitore appositamente pensato per il combustibile liquido, appunto il bioetanolo, e contiene – quasi sempre – una pietra porosa o dei sassi. Con un normalissimo accendino, questo viene acceso e in modo graduale il liquido brucia, facendo comparire una fiamma all'interno del caminetto. La pietra o i sassi, invece, svolgono una duplice funzione: essendo porosi, assorbono il bioetanolo, e creano una sorta di ostacolo tra la fiamma e il serbatoio contenente il liquido, evitando che possano entrare in contatto.
La fiamma è a vista e questo contribuisce a generare quell'atmosfera tipica del classico caminetto, utile per riscaldare una porzione di casa, un piccolo ambiente domestico o per rilasciare quel tipico piacevole tepore. Può essere da interno o da esterno, da parete o da terra, da incasso o da appoggio, sospeso o da tavolo; il mercato attualmente offre molte soluzioni ideali per accontentare le esigenze più diverse. 

Cos'è il Bioetanolo

Il bioetanolo è un alcool estratto dalla fermentazione di biomasse, ovvero di cibi ad alta concentrazione di zuccheri, come cereali, canna da zucchero, colture zuccherine, gli amidacei e le vinacce. E' un combustibile sostenibilerispetta l'ambiente, non emette fumi tossici ed è facile da reperire sul mercato. Esistono differenti tipologie di bioetanolo, alcuni con un resa migliore delle altre. La combustione emette piccole quantità di vapore acqueo e anidride carbonica. Niente macchie o fuliggine sulle pareti e sui soffitti. La fiamma del bio etanolo è completamente pulita

Contrariamente alla legna, i caminetti a bio etanolo non emettono alcun fumo dannoso o cancerogeno quando sono in funzione. Questo consente, anche a coloro che vivono in un appartamento in condominio, di non rinunciare al tepore e all'atmosfera del focolare.

Quanto calore produce un camino a bioetanolo

Va fatta un premessa importante: se la vostra intenzione è quella di sostituire un camino tradizionale con un caminetto a bioetanolo, questo è praticamente impossibile. Se il primo è un vero e proprio strumento utile per riscaldare la casa, il secondo è più un elemento di arredo, dato che la quantità di calore emanata è minore rispetto a quella di un camino normale. Il combustibile necessario ha un potere calorifero più basso rispetto ad altri, come ad esempio la benzina, ma può essere impiegato senza problemi per riscaldare un ambiente di 20-30 mq, se le dimensioni del camino sono più cospicue. Se confrontato con una stufa , ad esempio, quest'ultima genera fino ad un massimo di 9 kW di potenza riscaldante, un caminetto può arrivare non oltre i 4-5 kW.

Quanto costa un camino a bioetanolo

E' importante aver ben presente che il prezzo di un camino a bioetanolo varia di molto in base alle caratteristiche dello stesso. La potenza, i materiali e gli eventuali accessori che caratterizzano ciascun modello, sono fattori determinanti per esprimere il valore di un caminetto, per questo motivo i prezzi sul mercato sono molto variabili. Mediamente, dunque, la qualità è direttamente proporzionale al prezzo proposto. Non si può dunque fare una valutazione a priori sui prezzi dei camini a bioetanolo, dato che i materiali con cui sono prodotti, le dimensioni, la capacità del serbatoio e la componente tecnologica, influenzano molto il costo. Attualmente i prezzi sul mercato possono partire da un minimo di 500 Euro fino ad arrivare anche ai 3.500 Euro. 

Riguardo al combustibile invece, il bioetanolo è disponibile sul mercato in maniera piuttosto diffusa e la quantità media richiesta dal consumo del camino si aggira intorno a 5-6 litri ogni 25-30 ore di utilizzo, per una spesa complessiva di circa 17-20 euro per un prodotto di buona qualità. Solitamente venduto in flaconi da 1 litro, il costo del bioetanolo varia dai € 2,5 ai € 5,00 cadauno. Il suo consumo varia a seconda del modello specifico, capienza massima del bruciatore e potenza della fiamma, che dipende, a suo volta, dal bruciatore. 

Secondo un calcolo del consumo approssimativo, potremmo dire che per riscaldare un ambiente di circa 20-30 mq, con un impiego medio di 3-4 ore al giorno alla massima potenza, sono necessari circa 5 litri di bioetanolo a settimana. Questo vuol dire che, nella peggiore delle ipotesi, potresti arrivare a spendere circa € 25,00 a settimana.

Vantaggi di un camino a bioetanolo

Ecco i principali vantaggi che possono favorire la scelta di un bruciatore a bioetanolo:

+ Esteticauno dei principali fattori di acquisto è sicuramente il valore estetico che può regalare. Oltre ad essere un dispositivo per il riscaldamento della casa, è anche un complemento d'arredo di design, che arricchisce l’ambiente all’interno del quale viene collocato, diventando un oggetto ornamentale e di stile. Inoltre la fiamma a vista rappresenta un modo per poter generare una piacevole e intima atmosfera famigliare.

Economia: dal punto di vista del prezzo di acquisto, esistono modelli diversi, più o meno costosi. Tuttavia, non richiede grandi investimenti, nè necessita di opere murarie o di qualsiasi altro genere. Le manutenzioni sono ridotte e il suo funzionamento si presenta meno impegnativo rispetto ad un camino tradizionale. 

Pulizia: il camino a bioetanolo non produce cenere, non si verificano fumi e quindi nemmeno fuliggine e sia il caminetto che l'ambiente circostante risultano essere sempre molto puliti. Inoltre non vi è emanazione di sgradevoli odori. 

Ingombro minimoun altro grande vantaggio di un camino a bioetanolo è che non richiede grandi spazi e vi sono anche modelli molto piccoli con installazione minimale. Se si dispone di poco spazio, la soluzione è ancor più vantaggiosa in quanto una tanica da 5 litri di bioetanolo ingombra molto meno della legna destinata al camino tradizionale.

Calore omogeneo: il calore derivante da un camino a bioetanolo viene distribuito in maniera omogenea e progressiva fino a raggiungere un livello costante nell'ambiente, evitando picchi di caldo in alternanza a momenti di abbassamento della temperatura.

Combustibile sostenibile: l'impatto ambientale è minimo, il bioetanolo rispetta l'ambiente, non emette fumi tossici ed è facile da reperire sul mercato. 

Facilità di installazioneesistono caminetti che richiedono un'installazione più semplice e altri un po' più complessa, ma tendenzialmente il camino a bioetanolo ha come vantaggio proprio la facilità di installazione e di utilizzo. Composti di poche parti, a seconda del modello, possono essere appesi al muro semplicemente come un quadro o appoggiati al tavolo o a terra. 

Prima che procediate all'acquisto di un caminetto a bioetanolo, è fondamentale capire il suo funzionamento e cogliere le sue caratteristiche principali per poter quindi scegliere il modello che fa al caso vostro e che meglio si adegua alle vostre esigenze, pratiche ed estetiche, in quanto design, calore e atmosfera esprimeranno al meglio lo stile che vorrete conferire alla vostra abitazione, aggiungendo un tocco di stile in più.

Sul nostro sito in offerta speciale per tutta l'estate, potrete trovare due soluzioni da parete in svendita fino ad esaurimento scorte. Approfittane ora della promozione! 

Scopri di più al seguente link:

https://www.italiandesignoutlet.it/it/82-biocaminetti