Lampadari | Come scegliere la giusta illuminazione per la propria casa

In: Ispirazioni e Tendenze In data: lunedì, giugno 17, 2019 Colpire: 134

Come scegliere la giusta lampada a sospensione?

Una domanda che spesso viene quasi messa da parte quando si tratta di fare delle scelte, perché molte volte ci lasciamo guidare dalla sola ispirazione del senso estetico, quasi guidati da quell'acquisto impulsivo e non ragionato che, nella maggior parte dei casi, si tramuta in un acquisto avventato e di cui ci si pentirà.

Scegliere il giusto lampadario richiede un processo ragionato e una lunga ricerca, perché scegliere la giusta illuminazione è fondamentale per creare armonia negli ambienti di casa e dare quel tocco di personalità che renderà unico il nostro spazio. Quante volte ci è capitato di vedere un lampadario appeso troppo in basso, di dimensioni sproporzionate o di materiali e colori che non si accostano con gli arredi circostanti?

Italian Design Outlet cercherà in questo breve articolo di suggerirti gli aspetti fondamentali da tenere in considerazione per la scelta della giusta lampada a sospensione, adattandosi all'ambiente in quanto a funzione, design e caratteristiche tecniche.

ex1.jpg

La funzione del lampadario

Un fattore importante per la scelta del giusto lampadario è capirne la sua funzione. Che sia per illuminare una camera da letto, un soggiorno o una cucina, dobbiamo sempre tener conto che esistono tre tipi di luce: illuminazione generale, illuminazione dell'area e illuminazione ambientale.

Per l'illuminazione generale, la lampada a sospensione ha il compito di illuminare l'intera stanza; nel caso dell'illuminazione ambientale, essa è utilizzata solitamente sopra a tavoli creando una luce che, attraverso il corpo del paralume, si concentri in modo da illuminare tutto ciò che accade sopra il tavolo; i lampadari a sospensione possono essere utilizzati sia per l'illuminazione genreale che per quella decorativa, e a volte lo stesso modello può essere utilizzato in entrambi i casi.

Altro fattore importante è la dimensione: solitamente il suo diametro viene calcolato proporzionalmente come 1/12 della stanza, mentre se scegliamo una sospensione da applicare sopra un tavolo è consigliabile scegliere una lampada 30cm più piccola della lunghezza maggiore del tavolo. 

Così come la dimensione, anche l'altezza a cui scegliamo di far arrivare la nostra lampada è un fattore fondamentale: a centro stanza, la distanza tra pavimento e bordo della lampada dovrebbe essere di 210cm, mentre se appllicata sopra ad un tavolo si consiglia una distanza di 80-100cm tra tavolo e bordo della lampada.

Il ruolo chiave lo gioca il design

Le lampade a sospensione sono disponibili in svariati stili, dal moderno al classico, dal rustico all'industrial, dal vintage alle sperimentazioni più d'avanguardia, dal minimal al tiffany; scegliere il giusto stile da abbinare agli arredi è un passo fondamentale. Dopo aver scelto le giusta proporzione e la giusta funzione, non rimane quindi che individuare lo stile ideale che restituisca equilibrio all'ambiente. L'ampia varietà di finiture, colori e forme che il mercato offre sarà da stimolo per la nostra scelta, cercando di imprimere negli accostamenti quel tocco di stile che renda armoniosa e bella la nostra stanza.

Le caratteristiche tecniche e un occhio ai consumi

La scelta della lampadina per il nostro lampadario può ricadere tra una classica, dove l'aspetto chiaro dell'emissione a filamento è condizionato da un elevato consumo di energia e una vita bassa; o può ricadere in una lampadina a risparmio energetico, dove troveremo un minore consumo, una durata più lunga e un ottica a spirale; oppure potremmo optare per una lampadina a LED, con un'ottica chiara ed opaca, una vita fino a cinquanta volte più lunga e un risparmio fino al 90% di energia.

Altro aspetto da tenere in considerazione è la possibilità di acquistare una lampada che abbia già integrato il sistema illuminante nell'architettura della lampada, in modo da non dover sostituire la lampadina. 

Fondamentale sarà poi la scelta del colore della luce, misurato con l'unità di misura Kelvin: spesso notiamo la differenza tra i diversi colori della luce emessa, come il bianco caldo (inferiore a 3300k), il bianco universale (da 3300k a 5300k), o luce diurna (oltre 5300k). Ogni luce ha la sua posizione ideale: il bianco caldo è più adatto per gli spazi abitativi, il bianco universale per lo studio o la cucina, mentre la luce diurna è più adatta, per esempio, per le cantine. 

La lampada a sospensione dunque, con il suo irrompere a centro stanza, ha la possibilità di diventare la protagonista indiscussa al centro dello spazio, contribuendo non solo all'impatto visivo, ma anche all'nfluenza significativa che può dare all'intera stanza, rientrando in un concetto di illuminazione ed arredo ben più ampio.

Vuoi scegliere la giusta lampada a sospensione per il tuo spazio? Lasciati ispirare da Italian Design Outlet.